Wonder Art in capitale

Lo scorso 8 giugno il MLAC – Museo Laboratorio di Arte Contemporanea, Sapienza Università di Roma, ha inaugurato Wonder Art, a cura del collettivo Curatorial Mlac.

Wonder Art

La rassegna d’arte contemporanea Wonder Art sarà fruibile fino al 30 giugno a Roma in quattro sedi: al MLAC , dove verranno esposti i lavori di Yo Akao, Marcello Cinque, Iginio De Luca, Francesca Ferreri, Raffaele Fiorella, Liuba, Loredana Longo, Monticelli e Pagone, Radice di tre, Gionatan Salzano, Germano Serafini, Sergio Baldassini, Amelia Whitelaw. Si tratta di installazioni e sculture tese a coinvolgere il pubblico attivamente nella creazione delle opere.

WonderArt , articolato in tre azioni urbane dislocate nella città di Roma e una mostra collettiva presso il MLAC, è un progetto espositivo ideato da venti giovani studenti del Master in Curatore di arte contemporanea dell’anno accademico 2009-2010, accomunati da una stessa passione: promuovere e valorizzare le nuove ricerche artistiche contemporanee tese all’innovazione e alla sperimentazione, coinvolgendo lo spettatore. Performance, installazioni e video, dal forte impatto visivo ed emotivo, con Wonder Art incontreranno il pubblico fuori dai tradizionali circuiti di diffusione dell’arte.

Il termine WonderArt nasce da uno studio semantico del termine inglese wonder (wonder=meraviglia, stupore – to wonder = chiedersi, domandarsi). Tutte le opere presentate nella rassegna susciteranno infatti nello spettatore un sentimento di sorpresa, straordinaria o inattesa, che allo stesso tempo lo esorterà a porsi delle domande, a riflettere.

Wonder Art offre un nuovo modo di pensare le figure dell’artista, del fruitore e dell’opera, proponendo incontri in cui la collaborazione trasforma l’evento in un percorso di partecipazione attiva e crescita culturale.

Roberta Durante

Roberta Durante è una di quelle coi capelli lunghi marroni e gli occhi marroni