Ueno, Tokio: Guercino al Museo Nazionale d’Arte Occidentale

guercino tokyo galleria

Giovanni Francesco Barbieri, meglio noto come Guercino, è stato uno dei più grandi pittori italiani del ‘600. Il perfetto connubio tra arte e verità, l’umanità dei personaggi ritratti e l’uso della luce (in molti casi lontano da quello tipicamente barocco) ne fecero un maestro senza eguali, ancora oggi apprezzato e stimato in tutto il mondo.

Molte opere del Guercino sono al momento conservate presso la Pinacoteca Civica di Cento, sua città d’origine, e in alcune bellissime chiese del luogo. Purtroppo però il terremoto che interessò la zona nel 2012 rese inaccessibile tanto la prestigiosa galleria quanto i luoghi di culto circostanti. Per questo motivo le opere di Guercino giacciono da allora nei magazzini di Cento, lontano dalla vista degli appassionati d’arte.

Con lo scopo di raccogliere quanto prima il denaro necessario per restaurare tanto le antiche chiese quanto la Pinacoteca Civica, si è deciso allora di concedere in prestito con maggiore frequenza i capolavori di Guercino. Le opere del maestro hanno quindi raggiunto Zagabria, Varsavia e, soltanto ieri, Ueno (Tokio).

Il Museo Nazionale d’Arte Occidentale ha qui fatto posto a ben 44 preziosissimi capolavori firmati da Guercino. Per quanto riguarda il Giappone si tratta di un debutto assoluto; qui non è stato infatti mai possibile realizzare una mostra che esponesse le opere di Giovanni Francesco Barbieri. Tra i capolavori più noti qui presenti non si possono non citare la “Madonna con Bambino e passero” e la “Predicazione di San Giovanni Battista“.

Per conoscere ulteriori dettagli sulla mostra, attiva sino al 31 maggio 2015, basterà collegarsi al sito del Museo Nazionale d’Arte Occidentale di Tokyo.