100.000 anni di sesso – Storia culturale della sessualita

Abbigliamento ‘intimo’ dell’età del bronzo, cinture di castità di varie epoche, e il preservativo più antico del mondo, sono alcuni degli oggetti più originali esposti alla mostra: 100.000 anni di sesso – Storia culturale della sessualità allestita al Museo di Preistoria di Asparn (Bassa Austria) e aperta da oggi al pubblico (fino al 16 settembre).

L’esposizione illustra con numerosi reperti d’epoca e illustrazioni il mondo variegato della sessualità umana a cominciare dall’età della pietra.

Oltre a indumenti intimi dell’età di bronzo, sono esporti amuleti per la fertilità del periodo romano, vasi, statuette e monete antiche con immagini sessuali, cinture di castità e disegni di falli. Uno degli oggetti più curiosi è il preservativo più vecchio del mondo, presumibilmente dell’inizio dell’800: stando alle istruzioni per l’uso originali che lo accompagnano, il profilattico, ricavato da intestino di animale, doveva essere impregnato in latte caldo prima di essere impiegato.