Sanremo demenziale

Si è concluso il sondaggio di TG2 punto it sulle canzoni con il testo più demenziale tra quelle presentate al Festival di Sanremo nel corso degli anni. Il pubblico della popolare rubrica del mattino in onda su RAI2 ha votato per “Che cosa hai messo nel caffè” di Riccardo del Turco, seguito da “Sugli, sugli, bane bane” delle Figlie del vento e “La Tramontana” di Antoine che vinse con questa canzone l’edizione del 1969. Nel corso del programma Umberto Broccoli autore di celebri programmi di radio e televisione, ha commentato la funzione storica dell’uso del testo demenziale da parte del clown, delle maschere (pulcinella, arlecchino) e nella canzone popolare, quale mezzo di satira e mezzo usato da comici e cantanti per raccontare la verità scherzando. Come oramai consuetudine del programma, Pasquale Panella, autore di eccellenza di testi di canzoni del grande Lucio Battisti e dei Musical di fama internazionale di Riccardo Cocciante, ha declamato i versi della canzone di del Turco eseguita poi piano e voce da Mario Rosini, cantante, autore e pianista docente del Conservatorio di Bari, in suo personale arrangiamento in chiave jazz di un gustoso medley delle tre canzoni prime classificate in questa specialissima e originale ricerca del TG2 della RAI.