Salvaguardia e valorizzazione del Patrimonio Culturale con Cultural Diagnostic

Il web, in particolare con i social network, sta diventando sempre più uno strumento capace di influire concretamente sulla vita delle persone.

Realtà come quelle di Facebook, Twitter o Instagram, sono, straordinari mezzi di comunicazione ed informazione.

Da questo il sito Cultural Diagnostic è partito per ideare e lanciare la campagna di sensibilizzazione alla conoscenza, alla salvaguardia e alla valorizzazione del Patrimonio Culturale Italiano.

La campagna si articola in due diverse iniziative: “Cultura Nascosta” e “Cultural Selfie”. La prima si propone di dare visibilità (tramite la condivisione sul social) ai beni culturali italiani sconosciuti alle masse. La seconda consiste nello scattare una foto a se stessi (selfie) col proprio smartphone mentre ci si trova davanti ad un monumento o ad un’opera d’arte, per poi condividerla su Facebook.

“L’Italia è conosciuta nel mondo per la bellezza del suo patrimonio artistico e culturale, che appartiene, non solo agli italiani, ma all’intera umanità, essendo l’Italia il paese che detiene il maggior numero di siti UNESCO. Ma per ragionare nell’ottica di “beni culturali come risorsa” è indispensabile partire dallo stimolare, incoraggiare e sensibilizzare le coscienze. Noi abbiamo deciso di farlo partendo dal web”, è quanto affermano Valerio Fiocca e Stefano Guardia, fondatori e web editor del sito www.cultural-diagnostic.it.