Promuovere un evento culturale su Twitter: i primi passi

Twitter, il social network dei cinguettii per eccellenza, nasce nel 2006 a San Francisco e conquista il Bel Paese solo poco tempo dopo. Con circa 500 milioni di iscritti nel 2012 (di cui 200 attivi), Twitter è diventato uno dei primi social network al mondo e questo lo rende indispensabile per la corretta promozione di un evento.

La sua particolarità è l’utilizzo di soli 140 caratteri per esprimere, condividere e promuovere pensieri, link, eventi e molto altro. La sintesi è la regina di questo social, per questo è importante imparare a utilizzarlo senza perdersi nelle difficoltà. Iniziamo!

Pianificazione = Successo

La pianificazione è il successo di ogni promozione. La rima è casuale, ma rende questa affermazione ancora più vera: un programma delineato aiuta a capire quali sono gli obiettivi da raggiungere e quale è il target prefissato.

Quando parliamo di pubblico dobbiamo ricordarci che Twitter è molto diverso da Facebook e i suoi utenti si distinguono per età, provenienza sociale e profilo professionale. Chi sono gli utenti di Twitter? Ecco un riepilogo molto utile che Pew Internet ha realizzato e diffuso:

 

 

Questa interessante tabella ci fornisce un aiuto prezioso, perché conoscere il proprio target significa andare a colpo sicuro.

Ecco, quindi, i primi passi da compiere per iniziare a promuovere un evento su Twitter:

  • Sai dove ti stai muovendo? Osserva gli utenti per un periodo di tempo, cerca quelli che ti interessano di più, stabilisci con loro una relazione e renditi interessante
  • Pianifica i tuoi tweet promozionali: un evento si promuove meglio facendolo conoscere poco a poco. Prima un titolo, poi un’immagine, alla fine un tweet d’effetto
  • Collega ai tuoi tweet approfondimenti all’evento. Per esempio puoi linkare alla sua pagina ufficiale, puoi inserire un collegamento a un comunicato stampa o creare un’immagine che sintetizzi il titolo dell’evento, il luogo e l’orario
  • Crea l’hashtag di riferimento. Servirà a rendere virale la promozione. Per ex. se stai promuovendo lo spettacolo X a teatro puoi creare l’hashtag “#ateatroconX” o “LoSpettacolodiX”
  • Evita di twittare in continuazione, ma scegli l’orario perfetto per la condivisione
  • Ti hanno menzionato o ti hanno chiesto info? Rispondi sempre e comunque. Anche alle critiche. Promuovere significa far conoscere e il primo rappresentante del tuo evento sei proprio tu

La base ce l’hai?

Partiamo sempre dal presupposto che tu abbia un account ufficiale con cui promuovere il tuo evento.

Come dici? Non ce l’hai?

Allora provvedi subito a crearne uno. Gli account ufficiali servono per permettere agli interessati di seguirti e avere certezze riguardo, appunto, eventi, date, prezzi e logistica. Un utente interessato a ciò che organizzi non andrà a cercare altri su Twitter, cercherà proprio te! Perché non farti trovare?

Inizia da qui –> Twitter

Approfondimenti utili

I primi passi sono quelli fondamentali, ma ci sono una serie di accorgimenti dettagliati che possono aiutare la tua promozione su Twitter. Ne parleremo prossimamente, dopo queste introduzioni ai singoli social network.

Per Twitter abbiamo una chicca per te: due infografiche che possono aiutarti a capire il suo valore reale in termini di marketing.

Buona lettura e non perderti il prossimo articolo dedicato a Google Plus, martedì prossimo.