Museo Ignazio Silone

di Consuelo Tarola

Ormai da tempo un museo non è più, o meglio non è soltanto, considerato il luogo della memoria, chiuso e distante, esso è sempre più il luogo della conoscenza, vivo e attivo, pronto a interagire con il visitatore. Per tale ragione, quale modo migliore per far conoscere l’opera e il pensiero di un personaggio per tanti aspetti controverso, com’è Ignazio Silone, di cui molti parlano ma che in realtà pochi conoscono, se non dedicargli un museo! Inaugurato a Pescina il 1° maggio 2006 e realizzato in collaborazione con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, con la Soprintendenza Archivistica per l’Abruzzo e con l’Archivio di Stato dell’Aquila, il Museo Silone trova sede nei locali, a suo tempo ristrutturati per accogliere il Centro Studi Ignazio Silone, dell’ex convento di S.Francesco, un vasto complesso duecentesco dove ha sede anche il Teatro, adiacente la coeva chiesa oggi dedicata a S.Antonio. Si tratta di un Museo che non vuole essere una sorta di santuario, almeno nelle intenzioni di chi lo ha fortemente voluto, ma che invece vuole rivolgersi agli studenti, ai giovani, in definitiva alle nuove generazioni, sempre presenti nel pensiero dello Scrittore pescinese, per trasmettere quegli stessi ideali di libertà e di integrità che sono alla base della sua opera e della sua attività. Proprio perché rivolto in particolar modo ai giovani il Museo Silone cerca di fornire in una visione d’insieme la grandezza dell’uomo, dell’intellettuale e specialmente dello scrittore Silone. Il nucleo è costituito dalla mostra documentaria dal titolo “Silone: l’uomo e lo scrittore” nata dalla donazione che la moglie Darina fece alla Città di Pescina il 1° maggio del 2000 e che comprende, oltre la Biblioteca e l’Archivio, mobili quadri oggetti personali premi riconoscimenti cimeli e regali appartenuti a Silone e oggi per la maggior parte esposti. La struttura portante del Museo è, però, definita dalle opere e si sviluppa attraverso un percorso essenzialmente cronologico che ha il suo filo conduttore nella data di pubblicazione delle opere. Lo schema espositivo, che a partire da Fontamara fino alla postuma Severina si ripete per ogni singola opera, vede raccolte prime edizioni, traduzioni, sceneggiature, lettere, fotografie. Tutto ciò senza prescindere dagli avvenimenti che hanno segnato profondamente la vita di Silone (il terremoto del 1915, nel quale rimane orfano, l’arresto e la morte del fratello Romolo nel carcere di Procida ed in fine l’uscita dal Partito Comunista), dagli incontri più significativi (come quello con Don Orione grazie al quale Silone riscoprirà l’eredità cristiana) e da altri aspetti della sua multiforme personalità come l’attività politica o quella nei giornali da lui diretti o fondati. Il percorso si chiude con i vari premi e riconoscimenti ricevuti durante la lunga attività, tra cui spiccano le lauree honoris causa di Warwick Yale e Tolosa, la Legion d’Onore della Repubblica francese e il titolo di Cavaliere della Repubblica italiana, e il testamento spirituale. Al Museo sono annessi l’Archivio Silone, dichiarato di notevole interesse storico, che conserva la corrispondenza tenuta dallo Scrittore pescinese con eminenti personalità della cultura, dell’editoria e della politica sia italiani che stranieri, e la Biblioteca Silone appartenuta allo Scrittore, consultabili attraverso un’apposita richiesta da inoltrare al Presidente del Centro Studi Ignazio Silone. Il Museo Silone dispone di una sala video ove è possibile visionare interviste, filmati inediti, registrazioni conservati presso la biblioteca specializzata annessa al Museo, mentre è in fase di realizzazione la sala studio e di consultazione. Nel periodo estivo (15 luglio – 15 settembre) il Museo resta aperto tutti i giorni dalle 10,00 alle 12,00 e dalle 17,00 alle 19,00. Dal 16 settembre al 14 luglio l’apertura è prevista il sabato e la domenica dalle 10,30 alle 12,30 e dalle 15,00 alle 17,00 preferibilmente su prenotazione. Durante questo periodo è comunque possibile visitare il Museo, sempre su prenotazione, nell’orario di apertura del Centro Studi Ignazio Silone (lun. – ven. dalle 10,00 alle 13,00).

Per informazioni e prenotazioni contattare il numero 0863/842385 del Centro Studi oppure inviare una e – mail a info@silone.it.

Agli stessi recapiti è possibile prenotare la visita guidata ai Musei nonché al Centro Storico di Pescina. Per il momento l’ingresso è gratuito.