Italia tesoro d’Europa

Sabato 26 e domenica 27 settembre 2009 si celebrano le GEP, Giornate Europee del Patrimonio, ideate nel 1991 dal Consiglio d’Europa per potenziare e favorire il dialogo e lo scambio in ambito culturale tra i Paesi europei.
Il MiBAC partecipa all’evento con lo slogan “Italia tesoro d’Europa” organizza sull’intero territorio nazionale iniziative tese a valorizzare e mettere in evidenza i contenuti della cultura e del Patrimonio italiano, con l’obiettivo di condividere con altri Paesi europei le comuni radici continentali.
Per due giorni l’Italia si trasforma in un grande teatro aperto a tutti, va in scena la bellezza, la storia, la cultura; una festa che si traduce nella valorizzazione di una comune identità europea.

Italia tesoro d'Europa

L’Accademia di Belle Arti di Terni presenta, per l’occasione, un interessantissimo progetto editoriale: il volume fotografico “40 di maestro Igor Borozan”, la retrospettiva di quaranta anni vissuti per l’arte e nell’arte.
Igor gioca e cresce tra colori e pennelli nell’atelier di suo padre, cento anni di tradizione pittorica in famiglia tramandati con passione vera.
Un “diario di bordo” intenso ed emozionante che racconta l’opera di un artista, che, nella sua eclettica carriera, è riuscito a fondere est ed ovest europei in un contesto multiculturale di ampio respiro.
Il volume raccoglie e ricompone quindi un percorso iniziato ad est negli anni ’80 che, attraverso Roma, e Zurigo poi, si sposta ad ovest, a Madrid nel 2008. Un importante passaggio, non soltanto territoriale, ma anche e soprattutto temporale.
Testimonianza artistica contemporanea del “fare arte” a cavallo di due secoli.
Quarantuno le opere selezionate realizzate in sette città: colori, installazioni e art performance in un volume fotografico il cui racconto si evince grazie ad uno straordinario story-board frutto di una brillante curiosità creativa e di una sperimentazione incessante. Sarajevo, Cetijnie, Roma, Zurigo, Terni, Perugia, Madrid, stazioni di arrivo e partenza, un viaggio interiore nei meandri dello spirito che il tempo e la mano sapiente hanno impresso sulle tele, sulle carte.
Il “sé” ritrovato e custodito, testimonianza vibrante di un passaggio avvenuto.
Il suo linguaggio è semplice, immediato, autentico, di estremo impatto visivo.
Il concetto artistico di Borozan risulta completo, coerente ed intrigante.
Un’antologia significativa che ripercorre una carriera rivolta allo studio, alla sperimentazione e alla formazione di nuovi talenti. Vincitore, nel 2008, del Premio Internazionale San Valentino d’Oro per l’Arte” grazie al metodo didattico rivoluzionario adottato presso l’Accademia di Belle Arti di Terni di cui è direttore.
Personaggio controverso e contro corrente si distingue per la sua caparbietà e le sua estrema attenzione verso il mestiere, che si fa religione. Un omaggio che possiamo fare a questo giovane talento è quello che le pagine del suo libro possano avere impresse le impronte di altri artisti che lo abbiano sfogliato, studiato e preso come riferimento per spunti creativi successivi.
La presentazione del volume fotografico avverrà il prossimo 26 settembre presso l’Accademia di Belle Arti di Terni in conferenza stampa alle ore 11:00.

“40 di maestro Igor Borozan”
formato: 14 cm x 21 cm edizione limitata – pagine: 96
editore: Accademia Belle Arti Terni
www.italianartschool.it
Ufficio stampa: info@italianartschool.it

Prefazione e presentazione a cura di:
Dott. Francesco Scoppola Direttore Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell’Umbria
Arch. Antonella Mosca del Ministero per i Beni e le Attività Culturali
Responsabile del Servizio IV Comunicazione e Promozione

Critiche a cura di:
Prof. Paolo Cicchini storico d’arte
Prof. Juan Antonio Tinte critico d’arte
Foto di: Veselinovic, Nicola Severino e Katia Pangrazi.

Ufficio stampa: info@italianartschool.it
INFO:
Accademia di Belle Arti- International Art School
Corso Tacito, 20 Terni –Italia-
T. (+39) 0744 431918
info@italianartschool.it
www.italianartschool.it