Gli italiani e la Tv nell’era di Internet

web.jpgIl tempo trascorso mediamente su internet dagli italiani ha subito impennate costanti dal 2003 ad oggi, registrando una crescita del 576% negli ultimi sette anni.
La consultazione dei quotidiani, ora, viene fatta sempre più spesso via web mentre tv generalista e periodici perdono terreno a favore delle televisioni tematiche della IP Tv.
Queste le tendenze principali emerse da una ricerca Gfk Eurisko sulle nostre attitudini nei confronti dei media.

Tra il 2001 e il 2007, nelle tendenze di fruizione, le tv generaliste sono passate dal 75,5% al 71,1%, le radio dal 38,7% al 31%, i quotidiani dal 24,6% al 21,5%.
I settimanali sono crollati dal 48,4 al 34,8% e i mensili dal 33 al 25,2%.
In ascesa le reti tematiche dal 18,2% al 31,3% e internet (dal 15,7% al 27,1%).
Tra le tv tematiche il primo posto va a quelle di intrattenimento, seguite dai cartoon.
Per quanto riguarda il calcio, solo il 36% degli adulti ha detto di essere molto o abbastanza interessato. Stupisce, che ben il 45% dichiari di non esserlo affatto.

La società italiana sta subendo un’evoluzione rapidissima che non dà al momento segni d’interruzione.