Giacomo Balla capricci romani

Giacomo Balla, approdato nel 1895 nella capitale, scopre gli angoli di Roma che raccontano una vita ben più colorita e chiassosa di quella avvolta nelle brume della sua Torino.
I venditori ambulanti che offrono ricotta fresca, cornetti, scope e piumini, canne al lauro e portafortuna, non sono i protagonisti di una cronaca annotata con divertito compiacimento. È l’entusiasmo per la scoperta di un nuovo mondo a dettare la cifra espressiva dell’artista.

Giacomo Balla capricci romani

Giacomo Balla capricci romani
a cura di Lela Djokic e Daina Maja Titonel
NUOVA GALLERIA CAMPO DEI FIORI
VIA DI MONSERRATO, 30 – 00186 ROMA
Fino al 31 dicembre 2010