Fiera Internazionale del Libro

Si aprirà domani, 14 Maggio, alle 10 alla presenza del presidente della Camera Gianfranco Fini la 22 edizione della “Fiera Internazionale del Libro“, la più importante manifestazione italiana nel campo dell’editoria.

Assente giustificato, alla manifestazione torinese, perché impegnato nel vertice italo-egiziano di Sharm El Sheik, il ministro della Cultura dell’Egitto Farouq Hosni, che avrebbe dovuto partecipare alla cerimonia d’inaugurazione in rappresentanza del suo paese che è ospite d’onore alla Fiera.
Al suo posto il capo del Consiglio Superiore della Cultura Gaber Asfour.

Smorzate le polemiche della vigilia legate alla scelta dell’Egitto come paese ospite che alcune organizzazioni accusavano di posizioni troppo filoisraeliane.
L’attenzione è ora tutta, giustamente rivolta alle novità e ai personaggi di questa edizione della Fiera, l’ultima in programma dal momento che dal prossimo anno tornerà alla denominazione originaria di “Salone del Libro“.
In formato sobrio rispetto agli anni scorsi, complice la crisi economica, il grande contenitore fieristico di quest’anno non lesinerà iniziative e nomi di grande richiamo, come il premio Nobel Orhan Pamuk, Salman Rushdie, David Grossaman, Rita Levi Montalcini.
Tutti a Torino fino a lunedì prossimo.