Beatrice Fineschi – Personale

Una scultura per ricordare il decennale dell’11 Settembre 2001. Un pomeriggio a Marina di Pietrasanta per incontrare la pittrice e scultrice Beatrice Fineschi. Al “Seven”, locale posto sul lungomare versiliese – a marina di Pietrasanta – il 16 agosto alle ore 19:00, cioè qualche settimana prima dell’11 Settembre – anniversario della caduta delle Torri Gemelle – l’artista pratese Beatrice Fineschi, nota per aver realizzato il primo monumento al mondo dedicato alla memoria delle Vittime di quell’infausto giorno del 2001 (collocato in Piazza America a Marina di Pietrasanta), presenterà ufficialmente una scultura di medie dimensioni in marmo tratto dalle cave apuane, dedicata al decennale.

Si tratta di un’opera avente i simboli del ricordo doloroso (la ferita), ma anche quelli della pace (l’olivo). All’iniziativa, aperta al pubblico – con ingresso libero – e con adesioni che stanno giungendo da varie personalità della vita pubblica e della cultura, parteciperà Domenico Lombardi, Sindaco del Comune di Pietrasanta.

Ci sembra appropriato ricordare, in tale occasione, parte dell’intervento di Daria Hollowell, Console generale degli Stati Uniti in Firenze (pubblicato sul volume “Omaggio agli Eroi”, 2002), là dove affermava – a proposito della scultura monumentale di Beatrice Fineschi – che “Il fatto che le Torri Gemelle adesso esistano qui nella città di Pietrasanta è un gesto di stima e amicizia costanti fra la cittadinanza di New York e quella di Pietrasanta”.

Beatrice Fineschi esporrà pure alcune delle sue opere pittoriche più recenti, legate ad una produzione pittorica connessa a simboli fotografici ben scelti e disposti con gusto sulla tela che lei stessa definisce “E-le-menti”.

opera di Beatrice Fineschi

Il gioco di parole rimanda necessariamente ai temi affrontati nel suo iter creativo costellato di mostre sia in Italia che oltre: si tratta per lo più di figure o – appunto – elementi tratti dalla storia della cinematografia (Rodolfo Valentino, macchine da presa…), ma non mancano animali “della terra e del cielo”(in alcuni casi è lei a fotografarli) ad evocare un indiscusso amore per la Natura. A sfondo e contorno ci sono ovviamente taluni dati astratto/informali già noti alla larga cerchia dei suoi collezionisti, ove il tessuto pittorico talvolta è accentrato, quasi aggrumato e puntinato, o frutto di una stesura leggera e quasi rarefatta.
Le tele, a tecnica mista, con suggestive e vivaci proposte cromatiche, concretano la volontà di trasfondere il proprio incedere all’osservatore-fruitore per condurlo in un universo luminescente.

Discoteca SEVEN APPLE – Viale Roma 108 – Marina di Pietrasanta (Lu)

Per informazioni sull’artista: 335 5375388